• Servizio di direzione:

    Il Direttore è la figura dirigenziale apicale dell’Azienda ed è responsabile della gestione amministrativa, tecnica, economica, finanziaria e socio-assistenziale della medesima, nei limite delle risorse, delle direttive e degli obiettivi assegnati dal Consiglio di Amministrazione.

    Egli è responsabile della correttezza amministrativa nonché dell’efficienza ed efficacia di gestione in relazione alle risorse assegnate e alle attribuzioni conferite.

    Al Direttore competono tutti gli adempimenti specificatamente previsti dalle vigenti normative e dal regolamento di organizzazione dell’Azienda, nonché l’assolvimento degli obblighi derivanti dal disciplinare dell’incarico (contratto di lavoro) in vigore presso l’A.P.S.P.

    Al Direttore competono inoltre tutti gli adempimenti a lui specificatamente riservati dalla normativa vigente.

     

    Servizio di coordinamento dei servizi:

    E’ svolto dal coordinatore dei servizi socio assistenziali e sanitari. Coordina e supervisiona il servizio degli infermieri e del personale di assistenza, gestisce il processo di inserimento dell’ospite e dei rapporti con i parenti, collabora con la Direzione dell’Ente nell’attività di studio, elaborazione e progettazione connessa all’aggiornamento del personale, elabora e gestisce la turnistica del personale, coordina i vari servizi operativi, è referente unico per il Direttore per questioni riguardanti la gestione dei servizi, individua e propone i provvedimenti necessari per la soluzione di concrete situazioni di lavoro, cura i rapporti con Enti esterni  laddove delegato. Rappresenta il referente principale per l’Ospite e per i familiari. A tale figura sono affiancati un collaboratore assistenziale che lo coadiuva nell’attività di coordinamento e gestione delle attività socio-assistenziali e un coordinatore infermieristico, che gestisce la turnistica e coadiuva il gruppo infermieristico.

     

    Servizio di assistenza di base:

    Il servizio assistenziale è garantito nell’arco delle 24 ore da operatori in possesso del titolo di studio di Operatore Socio Sanitario (OSS)i quali sono presenti in servizio secondo una turnistica atta a garantire l’assistenza alla persona nelle varie fasi ed attività della giornata.  L’operatore svolge le proprie attività secondo i programmi stabiliti forniti dall’equipe multidisciplinare attenendosi a specifici protocolli concordati con il responsabile sanitario. Qui di seguito vengono elencate le principali attività quotidiane seguite direttamente dal personale di assistenza:

    •         Alzata mattutina e pomeridiana

    •         Bagno completo o spugnatura a letto, igiene personale e vestizione

    •         Aiuto nell’assunzione dei pasti ed idratazione

    •         Gestione dell’incontinenza

    •          Accompagnamento nella deambulazione dell’Ospite secondo indicazioni dei fisioterapisti

    •         Mobilizzazione per prevenzione della sindrome da immobilizzazione

    •         Corretto utilizzo degli ausili, pulizia e manutenzione programmata degli ausili, e dell’arredamento

              del personale

    •         Messa a letto serale e pomeridiana.

    Particolare attenzione è posta nell’ individuazione dei diversi bisogni espressi e graduando l’intervento in base alle capacità residue dell’Ospite cercando di mantenerle e/o migliorarle. L’assistenza dell’OSS si svolge anche nella sfera sociale con il colloquio, le attività ricreative e la condivisione di gran parte del tempo della giornata con l’ospite cercando così di evitarne l’isolamento e l’emarginazione. Per la particolare vicinanza all’ospite partecipano alla stesura degli obiettivi personalizzati atti al recupero psicofisico e relazionale di questo e alla redazione dei Piani Assistenziali Personalizzati.

     

    Servizio infermieristico:

    Il servizio infermieristico viene garantito da infermieri professionali in possesso di diploma o laurea infermieristica e regolarmente iscritti all’albo professionale. L’assistenza è attiva 24 ore su 24, domeniche e giorni festivi compresi, secondo turni prestabiliti. L’infermiere è responsabile dell’assistenza ed opera in stretta collaborazione con le altre figure professionali, garantendo continuità all’intervento sanitario e il perseguimento degli obiettivi assistenziali che l’equipe interdisciplinare ha definito. Eroga assistenza completa utilizzando la modalità del lavoro di equipe e partecipa alla elaborazione del Progetto di Assistenza Individualizzato. Cura la gestione della cartella clinica informatizzata aggiornandola continuamente sullo stato di salute dell’ospite. Il rapporto quotidiano e la conoscenza delle peculiarità dell’ospite permette all’infermiere di sviluppare una relazione terapeutica, rilevare e risolvere problemi e/o necessità, mettendo in atto interventi mirati. Le cure infermieristiche sono svolte attenendosi a linee guida e a protocolli /procedure scientificamente convalidati e prescritti/concordati da un attento lavoro di equipe e comprendono:

    •         Preparazione e somministrazione di farmaci ed aggiornamento delle terapie / ordine farmaci

              presso APSS di Borgo Valsugana

    •          Esecuzione delle medicazioni

    •          Assistenza agli ospiti con alimentazione artificiale

    •          Terapia intramuscolare, endovenosa, sottocutanea, prelievi, colliri, puff, aerosol….

    •          Controllo e valutazione ospiti critici / gestione urgenza-emergenza

    •          Controllo e gestione delle diete

    •          Uso e gestione dei presidi antidecubito

    •          Rilevazione parametri vitali

    •          Preparazione documentazione sanitaria per visite specialistiche interne ed esterne

    •         Collaborazione con il coordinatore infermieristico nell’aggiornamento della visita medica

    •         Prenotazione visite specialistiche e/o esami strumentali


    foto x sito 002

    Servizio medico:

    La A.P.S.P. si impegna a garantire l’assistenza medica con una convenzione di 25 ore settimanali distribuite da lunedì al venerdì in orari concordati con l’Amministrazione, e con reperibilità in dette giornate nella fascia oraria dalle ore 08.00 alle ore 20.00; la notte, il sabato, la domenica e i festivi il servizio è assicurato dal servizio di guardia medica dell’Ospedale di Borgo Valsugana. Il servizio medico garantisce la prima visita all’ingresso, le visite periodiche comprensive di esami ematochimici, il monitoraggio permanente dei parametri bio umorali e accertamenti strumentali al bisogno, supervisiona il P.A.I. di ingresso ed i successivi aggiornamenti. Il medico coordinatore garantisce la supervisione ed il controllo dell’alimentazione generale la vigilanza delle norme igienico-sanitarie e di sicurezza. Il medico coordina le attività sanitarie effettuate nella struttura ed esplica, nei confronti dei residenti, attività di prevenzione, diagnosi cura e riabilitazione. Il medico in carica è la dott.ssa Vergari Annalisa. E’ presente in struttura nelle seguenti giornate ed orari:

    GIORNO

    DALLE

    ALLE

    Lunedì

    09.00

    14.00

    Martedì

    09.00

    14.00

    Mercoledì

    09.00

    14.00

    Giovedì

    15.00

    20.00

    Venerdì

    13.30

    18.30

    Il medico riceve i famigliari dei residenti previo accordo con la coordinatrice infermieristica o in sua assenza con gli infermieri in turno. Le giornate prefissate per i colloqui sono:

    •         MARTEDI’ dalle 11.00 alle 12.00

    •         GIOVEDI’  dalle 17.30 alle 18.30

    Salvo notizie urgenti che saranno comunicate nell’immediatezza.

    Servizio medico - specialistico:

    Viene garantito dalla A.P.S.P. in base ad accordi con l’Azienda Sanitaria Provinciale (Distretto di Borgo); gli orari e gli accessi alle prestazioni di medicina specialistica vengono comunicati con apposito avviso. Le prestazioni specialistiche attivate sono attualmente le seguenti:

    •         Cardiologia;

    •         Dermatologia;

    •         Fisiatria;

    •         Chirurgia;

    •         Neurologia.

    •         Palliativista.

    •         Personale infermieristico del centro di salute mentale

     

    Servizio di fisioterapia:

    IMG_0179

    La A.P.S.P. si impegna a garantire un servizio riabilitativo mirato a migliorare il grado di autonomia, stimolare le capacità residue, mantenere e migliorare la qualità della vita e assicurare il benessere globale dell’Ospite. Viene svolto da fisioterapisti che operano dal lunedì al venerdì escluso giorni festivi, dalle ore 7.00 alle ore 17.30. Il fisioterapista svolge attività di reparto (mobilizzazione, ginnastica respiratoria, deambulazione assistita), attività in palestra (rieducazione neuromotoria, cognitiva, segmentaria e terapia fisica), gestione e prescrizione degli ausili (carrozzine, girelli, plantari, scarpe ortopediche, tutori), ginnastica di gruppo, terapia occupazionale.) Le attività riabilitative si svolgono sia al piano che in palestra e sono relative a trattamenti individuali di rieducazione neuro-motoria, ortopedica, vascolare, respiratoria, cognitiva, cicli di terapia fisica, riequilibrio energetico e ginnastica collettiva. Per gli Ospiti che non possono recarsi in palestra si attuano posizionamenti personalizzati a letto con particolare riguardo a mobilizzazioni segmentarie e stimolazioni sensoriali. Particolare attenzione è dedicata alla valutazione degli ausili (carrozzine, girelli, plantari, scarpe ortopediche, busti, tutori, ecc.) in collaborazione con il tecnico ortopedico.

    Suoi referenti sono il medico della struttura e lo specialista fisiatra; Per la specifica professionalità partecipa alla stesura del P.A.I. e al gruppo contenzioni. Il fisioterapista collabora con gli operatori all’adeguata mobilizzazione degli ospiti e alla formazione continua del personale. Periodicamente provvede alla predisposizione ed alla somministrazione agli ospiti di test cognitivi, di deglutizione e di valutazione della deambulazione funzionali ad una valutazione permanente delle autonomie residue ed utili ad una individuazione mirata degli interventi riabilitativi o di mantenimento da attivare.

     

    Servizio psicologico:

    Il servizio di consulenza psicologica, attivo dal 2007, viene garantito dal dott. Alessio Pichler, psicologo e psicoterapeuta con Specializzazione in Intervento Psicologico nell’età adulta ed anziana. L’intervento dello psicologo si attua in tre momenti principali: fase di inserimento dell’anziano in A.P.S.P., situazioni di crisi psicologica, stesura del piano assistenziale individualizzato (PAI). Nella fase di inserimento lo psicologo interviene con un primo colloquio con il nuovo ospite e successivamente con i familiari al fine di favorire un migliore adattamento alle nuove condizioni di vita in A.P.S.P. A ciò fanno seguito periodici colloqui con l’ospite, atti a garantire un costante monitoraggio dell’inserimento. Lo psicologo interviene inoltre in tutte quelle circostanze (crisi depressive, ansia, ecc.) nelle quali possa risultare importante l’individuazione delle circostanze che hanno portato ad un peggioramento delle condizioni psicologiche, con l’obiettivo della loro rimozione. Infine, la consulenza psicologica viene attivata in stretta collaborazione con le altre figure professionali presenti all’interno della A.P.S.P., in particolar modo al momento dell’individuazione degli interventi assistenziali e riabilitativi maggiormente adatti all’ospite. In questa fase lo psicologo garantisce la valutazione cognitiva dell’ospite (problemi di memoria, del linguaggio, ecc.), nonché del grado di benessere emotivo. In tutte queste tre fasi lo psicologo è a piena disposizione dei famigliari per eventuali chiarimenti sullo stato psicologico dell’ospite. Il Servizio di consulenza psicologica è attivo il venerdì dalle 13 alle 18.

     

    Servizio di animazione:

    La mission del servizio di animazione si propone di mantenere e favorire il recupero delle abilità cognitive e relazionali del residente, insieme al suo positivo inserimento nella vita dell’ A.P.S.P.

    L’obiettivo fondamentale è la valorizzazione della persona nella sua globalità ponendo l’attenzione alla vera essenza.

    Il servizio di animazione propone attività strutturate ed occasionali, rivolte a singoli Ospiti, piccoli e grandi gruppi, intervenendo nelle aree:

    • sociale/culturale: relazione, gruppo ascolto, libro, lettura, uso pc, mostre, scambio inter-generazionale con le scuole del territorio.
    • riabilitativa: laboratori manuali quali maglia/cucito, cucina, carta, gruppo memoria, colore.
    • ludico ricreativa: gruppo coro, uscite e gite, giochi di società, tombola

    Il servizio di animazione coordina il gruppo volontari Avulss nella realizzazione degli interventi, favorisce e mantiene i rapporti sociali fra i residenti, la loro famiglia, la rete amicale e la comunità territoriale di appartenenza. Collabora all’interno dell’equipe alla stesura del P.A.I., ed all’inserimento, rilevando i bisogni relazionali del residente, delle potenzialità residue e individuazione di obiettivi specifici.

     

    Servizio di cucina:

    La preparazione dei pasti è gestita dalla A.P.S.P. con due cuochi dipendenti della struttura e personale aiuto cuoco appaltato. La distribuzione dei pasti viene effettuata nelle sale da pranzo presenti nella struttura, con i seguenti orari:

    •         colazione dalle ore 08.00 alle 08.30

    •         pranzo dalle ore 11.00 alle 12.00

    •         merenda dalle 15.00 alle 16.00

    •         cena dalle ore 18.00 alle 19.00

    Il menu è articolato su sette giorni, per ognuno dei quali sono previsti piatti diversi e variazioni stagionali.

     

    Servizio di guardaroba - lavanderia:

    La A.P.S.P. effettua il lavaggio, la stiratura, il riordino della biancheria personale mentre il lavaggio e la stiratura della biancheria piana viene effettuato da una ditta esterna. Inoltre effettua le riparazioni semplici (bottoni, piccole cuciture) escluse le riparazioni complesse (cerniere, orli, adattamenti) ed il cambio stagionale degli armadi. Per le persone che non hanno parenti o persone di riferimento l’A.P.S.P. si adopera per la gestione completa del guardaroba. La lavanderia non è attrezzata per lavare capi di vestiario particolarmente delicati, per questa ragione si invitano gli ospiti a limitarne l’uso o a provvedere direttamente al loro lavaggio. Il servizio provvede all’identificazione del proprietario dei capi con l’applicazione di una etichettatura termoadesiva riportante il nome dell’ospite.

     

    Servizio di parrucchiera:

    La A.P.S.P. garantisce il servizio di parrucchiere per uomo e donna con un contratto annuale esterno. Viene compresa nella retta una prestazione ogni 30 giorni di taglio (uomo) o taglio e piega (donna). La presenza dei parrucchieri è definita annualmente al momento della stipula del contratto. E’ comunque possibile, a pagamento, usufruire più frequentemente del servizio o effettuare prestazioni diverse dal taglio e piega tramite accordi individuali e in giornate stabilite.

     

    Servizio di pedicure:

    La A.P.S.P. garantisce il servizio con un contratto annuale esterno. Viene compresa nella retta una prestazione mensile. La presenza dell’estetista è definita annualmente al momento della stipula del contratto.

     

    Servizio di pulizia e sanificazione ambientale:

    Il servizio è affidato ad una Cooperativa di Servizi. Attraverso questo servizio viene garantita giornalmente un’accurata pulizia di tutte le superfici con disinfezione dei servizi igienici e periodicamente una sanificazione di tutti i locali.

     

    Servizio di manutenzione:

    Il servizio viene garantito da due operai convenzionati che collaborano con ditte esterne per interventi specialistici.

     

    Servizio custodia valori:

    La Direzione consiglia agli Ospiti di non depositare negli armadi o nei comodini denaro o oggetti di valore, documenti o di portare con sé grosse somme di denaro. Si ricorda che l’Amministrazione declina ogni responsabilità per gli oggetti di valore o il denaro lasciato agli ospiti, ricordando che, qualora l’Ospite fosse impossibilitato ad affidare i propri valori a familiari o parenti, o desiderasse avere e a disposizione i propri soldi è disponibile un servizio gratuito di custodia valori in ufficio.

     

    Assistenza religiosa e spirituale


    IMG_0178

    Nel rispetto di ogni credenza individuale, viene garantita l’assistenza religiosa cattolica dai sacerdoti della parrocchia di Castel Ivano, che celebrano la S. Messa due volte la settimana. All’interno della struttura è presente la cappella per le varie funzioni religiose, aperta anche alla comunità. Tutte le settimane sono presenti dei volontari per la recita del S. rosario.

     

    Servizio di volontariato:

    Presso la A.P.S.P. Redenta Floriani, operano quotidianamente volontari del Gruppo AVULSS di Castel Ivano, allo scopo di integrare le attività svolte in favore dei clienti e allo scopo di umanizzare la vita in struttura, garantendo la presenza di una significativa componente della società e del territorio. Il contributo più rilevante dato dalle risorse volontarie riguarda le attività di animazione, compagnia e accompagnamento (anche per visite sanitarie presso i diversi plessi ospedalieri della zona) dei sigg. residenti.

     

    Servizio telefonico:

    Vi è la possibilità di avere il telefono in camera con abilitazione in entrata o in uscita (a richiesta e a pagamento).

     

    Servizio punto prelievi per utenti esterni:

    EntrataCP


    L’A.P.S.P. Redenta Floriani è stata autorizzata e accreditata per l’erogazione delle prestazioni di prelievi ematici e ritiro dei campioni biologici raccolti a domicilio a favore dell’utenza esterna. Tale attività per utenti esterni è effettuata da un infermiere dipendente o convenzionato dell’APSP e da due dipendenti dell’APSP con ruoli amministrativi.

    Il servizio è rivolto a favore degli assistiti aventi titolo all’assistenza del SSN (Servizio Sanitario Nazionale).

    L’accesso viene previsto con prescrizione su ricettario del SSP (Servizio Sanitario Provinciale) dal Medico di medicina generale o dal Medico specialista. Al momento dell'accettazione viene richiesto il pagamento dell'esame.

    Il Punto Prelievi è aperto nelle giornate di martedì e giovedì dalle ore 07.00 alle ore 09.00 esclusi i giorni festivi.

    Referti: come in ospedale con fast-trec.

     

    Trasporto ospiti

    Presso l’APSP è disponibile un servizio di trasporto ospiti che viene erogato usufruendo di automezzi di proprietà dell’APSP stessa. Il trasporto viene normalmente effettuato per visite mediche o in occasione di attività di animazione organizzate al di fuori della struttura. Un gruppo di volontari si occupa delle guida degli automezzi. Per l’accompagnamento dell’ospite alle visite specialistiche è sempre richiesta la collaborazione delle famiglie. In casi di condizioni sanitarie particolari gravi l’APSP si avvale del servizio ambulanze 118. I trasporti con i mezzi della struttura sono gestiti settimanalmente dall’ufficio coordinamento mentre quelli con il 118 direttamente dal personale infermieristico.

     

    Apprezzamenti e reclami

    La struttura persegue il miglioramento continuo della qualità dei servizi erogati e garantisce, in quest’ottica, la possibilità agli ospiti ed ai famigliari di segnalare critiche o ipotesi di miglioramento, ovvero la possibilità di sporgere reclami. Per reclamo si intende ogni comunicazione scritta nella quale un ospite o suo famigliare esprime una lamentela della non coerenza del servizio da lui stesso ricevuto con quanto previsto dalla Carta dei Servizi oltre che dalle norme e dai regolamenti in vigore. Il modulo apposito si trova in fondo alla documentazione della carta dei servizi consegnata all'arrivo dell'ospite in struttura e lo stesso, dopo la sua compilazione, va imbucato nella cassetta rossa adiacente alla porta dell'ufficio del Direttore.

     

    Pasti a domicilio

    In struttura è presente un servizio di confezionamento e consegna di pasti a domicilio in convenzione con la Comunità Valsugana.

     

    Donazioni

    Chiunque volesse contribuire all’attività assistenziale dell’Ente con una donazione, può effettuare un bonifico bancario presso il c/c di Tesoreria intestato a:

    A.P.S.P. “REDENTA FLORIANI”

    Via Borgo Allocco,2

    38059 Strigno (TN)

    Banca: CASSA CENTRALE B.C.C del Nord Est Spa-Trento

    IBAN: IT 51 U 03599 01800 000000132020

    CAUSALE: erogazione liberale a favore di A.P.S.P.

    Si ricorda che ogni donazione è fiscalmente detraibile in dichiarazione dei redditi, ai sensi dell’art. 4 punto 7 del decreto legislativo 4 maggio 2001, n. 207, in estensione della normativa che regola le “erogazioni liberali” a favore delle O.n.l.u.s. (art. 13 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460) alle Aziende Pubbliche di Servizi alla Persona, previa conservazione della ricevuta del bonifico effettuato.

    Il Consiglio di Amministrazione e la Direzione ringraziano anticipatamente ogni benefattore.

     

    Lavora con noi

    VOLONTARIO
    Chiunque abbia interesse a presentarsi per attività di VOLONTARIATO può contattare l’Animatrice presso questa struttura,la quale provvederà a daretutte le informazioni utili e necessarie per accedere alla struttura oppure può contattare il gruppo AVULS di Strigno.
    DIPENDENTE O COLLABORATORE

    Le procedure di assunzione si conformano ai principi di pubblicità, trasparenza, imparzialità, buona amministrazione, economicità e rispetto delle pari opportunità tra lavoratrici e lavoratori. 
    L'assunzione del personale avviene mediante :

    •         concorso pubblico: (per esami, per titoli ed esami (sempre per la qualifica dirigenziale), per corso – concorso, per selezione mediante svolgimento di prove volte all’accertamento della professionalità per figure professionali per i quali è richiesto il possesso di una specifica specializzazione professionale o di mestiere). Nella scelta del sistema di concorso si tiene conto dei particolari requisiti di studio e professionali previsti per le diverse figure professionali

    • contratto a termine con orario a tempo pieno o parziale, per fronteggiare esigenze eccezionali o straordinarie secondo la disciplina contenuta negli artt. 15 e 42 del regolamento del personale dell’A.P.S.P.
    • l’utilizzo dell’istituto della mobilità del personale del pubblico impiego nei casi e con le modalità previste dalla legge o dai contratti collettivi di lavoro
    • prova selettiva seguendo apposita graduatoria pubblica dove è richiesto il solo requisito della scuola dell’obbligo o l'assolvimento dell'obbligo scolastico
    • avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento presenti negli uffici circoscrizionali del lavoro per le figure professionali per le quali è richiesto il solo requisito della scuola dell'obbligo o l'assolvimento dell'obbligo scolastico
    • inquadramento del personale comandato se sussiste l’interesse dell’A.P.S.P., dopo almeno un anno di servizio presso l’A.P.S.P., con il consenso del dipendente e dell’Amministrazione di appartenenza
    • procedure particolari per l'assunzione di soggetti appartenenti alle categorie protette o portatori di handicap di cui all’art. 21 del presente regolamento.

     

    Accoglienza ed inserimento

    L’accoglienza di un ospite è sempre preceduta da un colloquio pre-ingresso effettuato con la coordinatrice ed i familiari o, se possibile, con l’ospite stesso. Il colloquio è fondamentale per ricevere tutte le informazioni riguardanti l’ospite, le patologie, il suo vissuto, gli interessi, le terapie, gli hobbies, il credo ecc. ed è fondamentale per fornire tutte le informazioni riguardanti la struttura ai familiari o all’ospite. Gli ingressi avvengono durante tutti i giorni feriali al mattino o pomeriggio per consentire l’immediata visita del medico. Tutto ciò è fondamentale per garantire, già all’arrivo dell’ospite, un’adeguata accoglienza e programmare un’assistenza il più personalizzata possibile. Dopo l’ingresso vengono programmati due incontri altrettanto importanti per la programmazione dell’assistenza

    • Entro 21 giorni dall’ingresso in struttura, la redazione del PAI, ovvero piano assistenziale individualizzato, che si svolge alla presenza di un equipe specifica costituita da medico,  psicologo, oss, animatrice, coordinatore del servizio infermieristico e collaboratore assistenziale.
    • La redazione della SCHEDA BIOGRAFICA, fatta dall’animatrice laddove viene recuperata ed analizzata la storia di vita dell’ospite al fine d’individuarne preferenze ed abitudini.

    Gli ingressi vengono gestiti nel modo meno traumatico possibile per l’ospite e per i familiari cercando di mantenere il più possibile le capacità e le abitudini di tutti e per consentire una migliore accettazione del cambio della nuova realtà.

     

    Tariffe rette 2018

    Retta giornaliera per ospiti con residenza in uno dei Comuni della Provincia Autonoma di Trento

    •         RETTA ALBERGHIERA euro 46,50

    •         RETTA AGGIUNTIVA PER DEGENZA IN CAMERA SINGOLA euro 4,10

    Retta giornaliera per ospiti degenti in posti letto RSA autorizzati non convenzionati

    •         85,63 per ospiti residenti in Provincia di Trento

    •         120,73 per ospiti residenti fuori provincia di Trento

     

    In caso di ritardato ingresso o assenza temporanea dell'ospite per ricovero in ospedale o per assenza autorizzata sarà applicata la seguente detrazione:

    •         Detrazione giornaliera in caso di assenza euro 6,00