• Denominazione obbligo:

    Accesso civico "generalizzato" concernente dati e documenti ulteriori

     

    Contenuto dell'obbligo:

    Nomi Uffici competenti cui è presentata la richiesta di accesso civico nonchè modalità per l'esercizio di tale diritto, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale.

     

    L'accesso generalizzato è il diritto di chiunque di accedere a documenti detenuti dall’ente, ulteriori rispetto a quelli sottoposti ad obbligo di pubblicazione, ad esclusione di quelli sottoposti al regime di riservatezza.

    La richiesta può essere formulata da chiunque, è gratuita e non deve essere motivata.

    Il Responsabile della Trasparenza, se individua soggetti controinteressati è tenuto a dare comunicazione agli stessi, mediante invio di copia della stessa, a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, o a mani del destinatario o per posta elettronica certificata per coloro che abbiano acconsentito a tale forma di comunicazione. Entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione, i controinteressati possono presentare una motivata opposizione, anche per via posta elettronica certificata, alla richiesta di accesso. Decorso tale termine, l’Amministrazione provvede sulla richiesta di accesso, accertata la ricezione della comunicazione da parte dei controinteressati.

    Il procedimento di accesso generalizzato deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni (art. 5, c. 6, del d.lgs. n. 33/2013) dalla presentazione dell’istanza con la comunicazione del relativo esito al richiedente e agli eventuali soggetti controinteressati. Tali termini sono sospesi nel caso di comunicazione dell’istanza ai controinteressati durante il tempo stabilito dalla norma per consentire agli stessi di presentare eventuale opposizione (10 giorni dalla ricezione della comunicazione). In caso di accoglimento della richiesta di accesso generalizzato i documenti richiesti possono essere trasmessi al richiedente decorsi quindici giorni dalla pubblicazione del provvedimento di accoglimento. In presenza di opposizione da parte di controinteressati, detto provvedimento viene loro notificato contestualmente alla sua pubblicazione ed i 15 giorni per la trasmissione al richiedente decorrono dall’avvenuta notificazione del provvedimento ai controinteressati, per consentire loro di presentare eventualmente richiesta di riesame o ricorso al giudice amministrativo. 

    Il Responsabile per la Trasparenza è il Direttore dott. Marco Saggiorato

    Le segnalazioni relative alla mancata pubblicazione di atti o documenti previsti dal D.Lgs. 33/2013 sul sito Amministrazione trasparente dovranno essere inviate all'indirizzo di posta elettronica

    direttore@apspstrigno.it

     

    La richiesta di accesso generalizzato può avvenire anche tramite compilazione dell'apposito modulo allegato

    Modulo per l'accesso generalizzato  - A.P.S.P.  "Redenta Floriani"